Yoga da leggere

Leggere lo Yoga: un’attività talmente importante, che persino la Yoga Alliance ne riconosce il valore, considerando le letture di testi didattici e di saggi filosofici alla stessa stregua di workshop e seminari di aggiornamento. La cosidetta “continuing education”, infatti, non può prescindere dalla lettura, che è un momento di approfondimento personale che arricchisce e apre nuove strade a chi pratica. Recentemente, tre libri mi hanno particolarmente colpito e desidero consigliarli a chiunque pratichi Ashtanga e Vinyasa Yoga.

Il nuovo libro di Ray Long, presto disponibile  in italiano

Il primo sarà presto disponibile in italiano (e sono onorata di averne curato l’editing per OM Edizioni): si tratta di “Vinyasa Flow and Standing Poses” di Ray Long. Praticante, insegnante e medico, Ray Long, autore di un blog seguitissimo da chi pratica Vinyasa Yoga, ha costruito una collana di libri a mio parere di inestimabile valore per l’approccio anatomico particolarmente creativo. I suoi suggerimenti pratici rendono l’anatomia applicata allo Yoga un argomento vivo, basato sull’esperienza diretta, e sono ricchi di spunti da utilizzare sia durante la pratica personale che durante l’insegnamento. Il secondo testo è un testo di Sharon Gannon e David Life, creatori del metodo Jivamukti, il mio stile d’elezione: si tratta di Yoga Assists, un manuale innovativo all’assistenza nell’esecuzione delle asanas. Ne sto curando la traduzione per OM Edizioni in questi mesi e sarà bellissimo rendere questo testo disponibile anche a chi non parla inglese. Oltre a fornire spunti davvero innovativi nei cosiddetti “aggiustamenti”, il libro presenta un’interpretazione delle posizioni anche in chiave psicologica: un approccio come sempre all’avanguardia per questi due grandissimi insegnanti.

Un’immagine tratta da Yoga Assists di S. Gannon e David Life

Affrontare gli asana comprendendone anche gli aspetti psicologici ci aiuta a comprendere quali blocchi dobbiamo affrontare, non solo sul tappetino, ma anche e soprattutto nella vita.

Scoprire la mitologia dell’Ashtanga con G. Maehle

Infine, l’ultimo testo che ha colpito la mia attenzione, e che vi consiglio di leggere (su questo libro sto passando ore di lettura davvero felici) è The Intermediate Series: Mythology, Anatomy and Practice di Gregor Maehle. Gregor pratica Ashtanga Yoga da oltre 30 anni, e il suo approccio affronta in modo particolarmente dettagliato l’aspetto filosofico di questa pratica, rivelandone le radici nella più autentica mitologia indiana. Per ora disponibile da leggere solo in inglese (ma chissà che non arrivi una bella sorpresa per i lettori italiani), questo testo è davvero una perla per chi vuole approfondire “la madre di tutte le pratiche” sotto il suo aspetto più spirituale.

Mi auguro di aver fornito a tutti qualche spunto interessante! Questi autori contemporanei offrono agli Yogi e alle Yogini di tutto il mondo strumenti davvero inestimabili per arricchire la nostra pratica. Leggere è fondamentale, soprattutto quando non ci è possibile accedere con continuità ad un insegnante di riferimento.

Buona lettura e buona settimana!